Food Exprit - Il progetto

Aggiornato il: 29 dic 2020



Il progetto Food Exprit è un'idea nata da due amici che si sono ritrovati a Fuerteventura a discutere come poter realizzare assieme qualcosa di nuovo dopo le rispettive esperienze avute in Italia. Adriano, lo chef che abbina sapientemente gli aromi al giusto piatto e Giovanni l'imprenditore con alle spalle esperienze nell'avviare attività da zero pensarono alla cosa più semplice, disponibile sull'isola. Il famoso sale di Fuerteventura. Il sale di spuma. Inventarsi come fare un grosso business con il sale fu una sfida che i due amici volentieri intrapresero. Così inizia la storia.

Iniziarono adoperando le bucce della frutta che abbondantemente utilizzavano nella loro alimentazione, essiccandole in macchinari di uso domestico per miscelarle poi con il sale che acquistavano direttamente alla salina di Puerto del Rosario. Adriano passava notti insonni nella sua cucina insoddisfatto dei primi risultati ottenuti, ma grazie alla sua tenacia riuscì a migliorare la qualità ottenendo sale al mandarino prima, all'arancia poi.

Ma avrebbe avuto un mercato questo nuovo prodotto? Non restava che provare. Realizzarono delle confezioni in sacchetti e cominciarono a distribuire in omaggio a vari ristoratori dell'isola, a quel tempo molto numerosi. Le loro risposte furono incoraggianti. Abbastanza da passare dal laboratorio casalingo ad un vero e proprio laboratorio di produzione. Adriano si entusiasmava sempre di più e continuava a provare e riprovare formule mentre il prodotto aveva preso vita confezionato in vasetti di vetro e venduto prima nei vari mercatini rionali di prodotti artigianali ottenendo un meritato successo.

Ma la loro ambizione andava oltre, volevano conquistare i mercati importanti a partire dall'Italia che conoscevano bene. Puntavano alla Grande distribuzione, ma per entrare dovevano adoperare un distributore già introdotto. Fu trovato e iniziarono a vendere anche in Italia.

Ma nel frattempo nel piccolo laboratorio maturavano altre idee. I due amici passavano molto tempo a fantasticare di sviluppi futuri. Come per esempio poter utilizzare la frutta che avanzava in quanto per produrre il sale aromatizzato avevano bisogno solo della buccia. Nacque così l'idea del recupero di questo "scarto" per creare un altro interessante prodotto. Il caviale di frutta.

Ma non si fermarono solo a questo. Il piccolo laboratorio oltre a produrre sale aromatizzato produceva idee. Come i sali da bagno e gli esfolianti alla frutta, ma si sperimentavano anche cose nuove che, per motivi che spero possiate capire, non posso adesso rivelare.

I due amici si rendevano conto che non stavamo più solo producendo sale, ma una gran bella idea. Innovazione. La ricerca della perfezione e di spazi inesplorati e non sfruttati alla ricerca del gusto nell'alimentazione.

Questo è tutto ciò che rappresenta il progetto Food Exprit. Esso comprende il loro modo di vedere il futuro. La creazione di una nuova realtà incaricata a far si che tutto ciò avvenga. Una realtà che dovrà farsi spazio in un mondo sempre più in competizione, ma creandosi un proprio segmento di mercato attualmente poco sfruttato. Certo, saranno copiati, come sempre succede alle idee vincenti, ma a loro resterà l'ambizione di essere stati i primi e saranno sempre gli originali.

Ma che ci fanno adesso in Egitto?

La risposta a questa domanda la troverete nel prossimo post. Ma credo che ormai abbiate capito.

Seguitemi, ne ho delle belle da raccontare.

#Food_Exprit. #flavored_salt, #Siwa_salt

17 visualizzazioni0 commenti